Fra diritti e responsabilità. Promuovere la cultura dell’infanzia e dell’adolescenza

letture: 5375

creato: 04 febbraio 2009

TAGS: politiche sociali giovani servizi educazione infanzia

Come stanno cambiando i bambini, gli adolescenti, il loro stato di salute, i genitori, i servizi, l'educazione? Quali sono i diritti dell'infanzia e dell'adolescenza? Come si caratterizza l'evoluzione delle politiche?
La Provincia di Piacenza affronta queste tematiche in un convegno "Fra diritti e responsabilità. Promuovere la cultura dell'infanzia e dell'adolescenza" (lunedì 9 febbraio 8.30-17.30). È un contributo di riflessione, che individua nei diritti di cittadinanza dei soggetti in età evolutiva la scelta politica e programmatoria prioritaria.
Già nel 2005 Carlo Alfredo Moro ricordava in un suo articolo che "...la politica ha cominciato a mettere nella sua agenda i problemi delle generazioni che si affacciano alla vita... mi sembra però che il bambino reale con i suoi gravi problemi di crescita, in una società complessa come l'attuale, non sia affatto al centro dell'attenzione collettiva. Vi è più declamazione sui diritti del bambino che impegno organico e coerente per attuarli... Nel nostro immaginario collettivo è fortemente presente il bambino senza problema o il "bambino problema"... è invece del tutto assente il bambino comune, il bambino reale con i suoi bisogni di essere più che di avere..." ("Il bambino declamato e le deficienze delle politiche sociali per l'infanzia", Minori Giustizia, 3/2005).
L'invito a considerare la condizione reale di vita dei bambini e dei ragazzi, nella costante relazione con le tematiche dei diritti è anche la linea guida del secondo rapporto regionale sui servizi e sulla condizione dell'infanzia e dell'adolescenza che ha lo stesso titolo del convegno e che verrà presentato durante i lavori.
È quindi un'opportunità per conoscere, riflettere, confrontarsi, cercare nuove soluzioni ai problemi.

Intervengono:
Tiziano Vecchiato, Direttore scientifico Fondazione Zancan Padova
Gustavo Pietropolli Charmet, Presidente istituto di analisi dei codici affettivi Minotauro, Milano
Paola Milani, Docente Università di Padova Facoltà di Scienza della Formazione
Franco Cavallo, Docente Università degli Studi di Torino Dipartimento di Sanità Pubblica e di Microbiologia
Achille Orsenigo, Sociologo, amministratore delegato Studio AnalisiPsicoSociologica, Milano
Pier Paolo Triani, Docente Università Cattolica Piacenza, Facoltà di Scienze della formazione
Maura Forni, Dirigente Servizio Politiche familiari, infanzia e adolescenza della Regione Emilia Romagna
Paola Gazzolo, Assessore alle Politiche sociali Provincia di Piacenza

Il programma è in allegato.

 

Sostieni l'attività della Fondazione E. Zancan con una donazione

© 2002-2019 tutti i diritti riservati - Fondazione Emanuela Zancan Onlus - Centro Studi e Ricerca Sociale
via del Seminario, 5/A - 35122 Padova (PD) - Italy
CF e PI 00286760285
nota legale | credits: 4webby.com