Promuovere e tutelare i diritti delle persone in un sistema multilivello di responsabilità istituzionali

letture: 4536

creato: 30 luglio 2010

TAGS: non autosufficienza tutela diritti federalismo lea

È disponibile on line agli abbonati ed è in fase di distribuzione la versione cartacea della rivista «Studi Zancan» n. 4/2010. La monografia presenta i contributi elaborati in occasione del seminario di ricerca «Promuovere e tutelare i diritti delle persone in un sistema multilivello di responsabilità istituzionali», organizzato dalla Fondazione «E. Zancan» a Padova il 29 gennaio 2010. Gli articoli analizzano le modalità di promozione e tutela dei diritti nel quadro attuale di progressivo decentramento dei poteri, dal centro al territorio, in un sistema multilivello di responsabilità. A ciò si aggiunge la legge n. 42/2009 sul federalismo fiscale, che ha ulteriormente spinto verso una coesistenza dei diritti: delle persone, dei cittadini, dei residenti, ma con diversa priorità e forza e quindi anche con rischi e contraddizioni.
Dalle pagine della rivista, Fabio Bonetta insiste sulla necessità di garantire percorsi di accesso funzionali attraverso una definizione chiara delle competenze dei soggetti erogatori dei servizi e la valutazione di questi ultimi. Fosco Foglietta mette a fuoco quali debbano essere i presupposti di responsabilità indispensabili per poter promuovere davvero la tutela dei diritti e le modalità per raggiungere questo risultato.
Elena Merlini propone un’analisi della normativa italiana ed europea in materia di patrocinio a spese dello stato per i non abbienti, mentre Salvatore Nocera riferisce dell’approvazione del Dlgs n. 198/2009 che ha introdotto in Italia lo strumento della class action, ripercorrendo le tappe normative che hanno consentito alle associazioni di procedere in giudizio per conto di singoli o per tutelare interessi comuni. Fabio Ragaini analizza lo stato di definizione dei livelli essenziali di assistenza in ambito sanitario e sociale e ne evidenzia le potenzialità e le lacune.
Sono presentate anche esperienze pratiche, come quella esposta da Mauro Perino, sulle attività del Consorzio intercomunale dei servizi alla persona (Cisap) che opera nei comuni di Collegno e Grugliasco, in Piemonte. Il Cisap, oltre a garantire informazioni ai cittadini, fornisce prestazioni sociali o sociali a rilevanza sanitaria. Di particolare interesse il contributo di Francesco Santanera che descrive l’esperienza del Csa in merito al diritto delle persone colpite da patologie invalidanti e da non autosufficienza alle cure sociosanitarie senza limiti di durata.

 

 

 

 

 

 

Sostieni l'attività della Fondazione E. Zancan con una donazione

© 2002-2021 tutti i diritti riservati - Fondazione Emanuela Zancan Onlus - Centro Studi e Ricerca Sociale
via del Seminario, 5/A - 35122 Padova (PD) - Italy
CF e PI 00286760285
nota legale | credits: 4webby.com