Associazione “Piaci”: il bilancio a un anno dalla costituzione

letture: 4063

creato: 13 gennaio 2012

TAGS: anziani etica valutazione tutela

A un anno dalla sua costituzione, si riuniscono oggi a Padova i soci dell’associazione scientifica per l'invecchiamento attivo e le cure integrate “Piaci”, nata dalla collaborazione tra l’Ordine nazionale degli assistenti sociali, il gruppo di ricerca geriatrica Grg e la Fondazione «E. Zancan» onlus. È un programma impegnativo quello odierno, con la convocazione del consiglio di amministrazione, del comitato scientifico e, a seguire, dell’assemblea dei soci. Sarà questa l’occasione per fare un bilancio del primo anno di attività e dei progetti attivati nell’ottica di “tutelare i bisogni e i diritti degli anziani e favorire un approccio multidisciplinare alle tematiche dell’invecchiamento”, come recita lo statuto dell’associazione.
“In questi primi dodici mesi abbiamo tenuto fede agli impegni presi – commenta il presidente Piaci e direttore della Fondazione Zancan, Tiziano Vecchiato –: abbiamo realizzato attività di studio e ricerca e abbiamo promosso azioni di divulgazione scientifica e culturale, con l’obiettivo di facilitare il dialogo tra discipline, saperi professionali, scienza ed etica”. Vecchiato coglie l’occasione per ricordare la specificità dell’associazione scientifica, che sta “nel suo Dna multiprofessionale”: “Piaci mette al centro la persona anziana e intorno tutte le professioni interessate a trovare nuove soluzioni”.
Tra le attività promosse, di particolare rilievo è stato il convegno svoltosi il 9 marzo a Padova dal titolo “Invecchiamento e professioni. Nuove prospettive di pensiero e azione professionale”. L’iniziativa è stata realizzata dall’associazione con il patrocinio dell’ordine regionale Veneto degli assistenti sociali, in collaborazione con il Comune di Padova. Tra i relatori Marco Trabucchi di Grg (gruppo ricerca geriatrica) e vicepresidente dell’associazione, il presidente onorario della Fondazione Zancan Giovanni Nervo, il direttore Tiziano Vecchiato e Diego De Leo, ordinario di Psichiatria nell’Università australiana di Brisbane.
Nel mese di giugno, l’associazione ha organizzato un laboratorio per assistenti sociali dal titolo “Comunicare e pubblicare i risultati del lavoro professionale” (Padova, 9-10 giugno 2011). In questa occasione i partecipanti hanno lavorato insieme per capire come documentare meglio il proprio lavoro e valorizzarlo attraverso rapporti, relazioni o articoli scientifici. È un’attività che a volte viene trascurata ma che è molto importante per il singolo professionista e per tutta la professione perché contribuisce a dare forma a una letteratura ancora scarsa nell’ambito dei servizi sociali. L'associazione è stata anche presente al sesto corso per assistenti sociali al congresso Sigg (Firenze, 30 novembre - 3 dicembre 2011).
Nel corso dell’assemblea odierna sarà approvato il programma di attività per il 2012. Per richiedere l’iscrizione a Piaci o ulteriori informazioni: piaci@fondazionezancan.it. Le richieste di adesione saranno valutate dal Cda dell’associazione.

Sostieni l'attività della Fondazione E. Zancan con una donazione

© 2002-2021 tutti i diritti riservati - Fondazione Emanuela Zancan Onlus - Centro Studi e Ricerca Sociale
via del Seminario, 5/A - 35122 Padova (PD) - Italy
CF e PI 00286760285
nota legale | credits: 4webby.com