La valutazione della progettazione sociale del volontariato, venerdì convegno a Rovigo

letture: 3381

creato: 21 novembre 2013

TAGS: volontariato valutazione esito

Attivare un progetto di solidarietà non basta per poter dire di aver dato una risposta a un bisogno: è necessario “misurarne” i risultati e gli effetti, per capire dove e come migliorare, cosa potenziare, dove indirizzare le risorse. Il volontariato in provincia di Rovigo lo ha capito e ormai da tre anni ha intrapreso questa strada, grazie alla collaborazione tra il Csv e la Fondazione Emanuela Zancan di Padova.

Ne è nata un’intensa attività di valutazione, di cui rende conto il rapporto “La valutazione della progettazione sociale del volontariato, 2013”. I risultati saranno discussi nel corso del convegno “L'impatto dei progetti del volontariato”, in programma venerdì 22 novembre, alle 17 nella sede della Fondazione Cariparo, in piazza Vittorio Emanuele II a Rovigo.

La valutazione ha considerato 179 progetti realizzati nell’ultimo triennio da 71 organizzazioni, raccogliendo i giudizi dei responsabili delle associazioni, di 116 esponenti del welfare locale e di 296 utenti. Sostanzialmente la valutazione risulta positiva, soprattutto in relazione all’utilità dei progetti. Alcuni dati: nell’85% dei casi gli utenti si dichiarano soddisfatti dei servizi e ne affermano l’utilità per i rapporti sociali, l’opportunità di essere ascoltati e di sentirsi parte della comunità. Il 94% dei rappresentanti del welfare interpellati conosce le attività e i progetti del Csv e ne apprezza l’utilità, soprattutto in termini di sensibilizzazione. Quanto alle associazioni, chiedono maggiori risorse, più formazione e opportunità informative. Le principali criticità riguardano la capacità di innovare, esplorare i nuovi bisogni, migliorare i servizi, coinvolgere e dare risposte ai giovani.

“Dalla ricerca emerge un dato particolarmente interessante, cioè che, tra gli utenti dei servizi, più di una persona su tre non avrebbe avuto alternative se non avesse trovato aiuto nel volontariato - riferisce Tiziano Vecchiato, direttore della Fondazione Zancan -. È un dato che evidenzia l’importanza delle organizzazioni di volontariato nel sopperire a un welfare sempre più in crisi e incapace di dare risposte alle persone in condizioni di bisogno. Devono quindi essere all’altezza del compito e la valutazione d’esito dei progetti è uno strumento imprescindibile per poter garantire un servizio utile alla comunità”.

Il programma del convegno prevede la presentazione dei risultati a cura del direttore Vecchiato. A seguire, la discussione con Francesco Musco, docente dell’Iuav di Venezia, e Giovanni Carrosio dell’Università di Trieste. In conclusione il confronto con i rappresentanti delle Associazioni e delle Istituzioni locali. 

Il rapporto è disponibile nell'area download.

Sostieni l'attività della Fondazione E. Zancan con una donazione

© 2002-2021 tutti i diritti riservati - Fondazione Emanuela Zancan Onlus - Centro Studi e Ricerca Sociale
via del Seminario, 5/A - 35122 Padova (PD) - Italy
CF e PI 00286760285
nota legale | credits: 4webby.com