La Fondazione Zancan protagonista a Copenaghen nella 13° conferenza Eusarf

letture: 2069

creato: 03 settembre 2014

TAGS: famiglie infanzia poverta adolescenza affidamento

Si è aperta ieri la tredicesima conferenza della European Scientific Association on Residential and Family Care for Children and Adolescents Conference (EUSARF). Quest’anno l’evento, che si concluderà il 5 settembre, è organizzato da SFI – The Danish National Centre for Social Research a Copenaghen.

Nell’ambito della conferenza la Fondazione Zancan (che è anche componente del Board di Eusarf) impegnata in varie attività, con tre presentazioni in calendario. La prima è legata allo studio longitudinale CRESCERE e ai risultati emersi dalle analisi sui primi dati raccolti. Lo studio si propone di raggiungere un migliaio di ragazzi della provincia di Padova e del Comune di Rovigo e le loro famiglie, accompagnandoli in un percorso di monitoraggio dagli 11 ai 18 anni. In questo modo si potrà ottenere uno sguardo a 360 gradi sul loro processo di crescita in una fase della vita particolarmente delicata. “Gli studi longitudinali sono molto importanti ma anche difficili da realizzare - sottolinea Tiziano Vecchiato, direttore dello studio -. Presentare perciò il nostro contributo grazie a questo progetto ci consente di poterne discutere con una platea di ricercatori di altri paesi portando nuove idee e suggerimenti per il suo sviluppo”. Sono previsti inoltre collegamenti nel Board di Eusarf, con la rete Foster Care Research Network presente alla conferenza e con l’Associazione internazionale per la valutazione di esito guidata dalla Fondazione Zancan. 

La seconda presentazione è relativa al progetto per l’inclusione della prima infanzia “Tfiey - Investire per lo sviluppo dei bambini che vivono in famiglie a basso reddito e/o immigrate”, promosso in Italia dalla Compagnia di San Paolo in collaborazione con la Fondazione Zancan, la Fondazione Cariparo, la Fondazione Cariplo e la Fondazione Con il Sud. La presentazione si focalizza sulle attività svolte in Italia e legate al progetto. Ha l’obiettivo di capire, attraverso un confronto internazionale, quali politiche, strategie, pratiche innovative (sociali e professionali) possono incrementare le conoscenze e diventare servizi per la prima infanzia (0‐6 anni), in particolare per i bambini che vivono in famiglie a basso reddito, i bambini immigrati, i bambini che non hanno il necessario per crescere bene.

La terza presenta i risultati della ricerca sugli affidamenti familiari in Provincia di Piacenza e, in particolare, sui passaggi decisionali degli operatori.

La Conferenza EUSARF si è aperta oggi pomeriggio presso il Parlamento Danese con l’intervento del ministro per l’infanzia, le pari opportunità, l’integrazione e gli affari sociali.

Sostieni l'attività della Fondazione E. Zancan con una donazione

© 2002-2019 tutti i diritti riservati - Fondazione Emanuela Zancan Onlus - Centro Studi e Ricerca Sociale
via del Seminario, 5/A - 35122 Padova (PD) - Italy
CF e PI 00286760285
nota legale | credits: 4webby.com