La telefonata di papa Francesco a mons. Pasini

letture: 2844

creato: 04 marzo 2015

TAGS: valori solidarieta volontariato chiesa

La voce di papa Francesco. Una di quelle sorprese che non ci si aspetterebbero mai. Uno di quei segni dal cielo – per chi si nutre di fede come mons. Giuseppe Benvegnù Pasini – che dicono: vai avanti, la strada è quella giusta, anche se è in costante salita. Vai avanti, il Signore è con te.

È questo il senso più profondo che mons. Pasini, già direttore di Caritas italiana e presidente della fondazione Zancan dal 1997, ha dato alla telefonata ricevuta da papa Francesco in persona martedì scorso – il 3 marzo, esattamente alle 12.01 – perché «sono date e minuti che non si dimenticano più».

Mons. Pasini, ospite dell’hospice Paolo VI all’interno della fondazione Oic a Padova, descrive quei brevi istanti di conversazione con il pontefice densi di significato, come se fossero durati a lungo. «Ho ricevuto la chiamata direttamente sul mio cellulare. Una voce che non conoscevo mi ha chiesto: “È lei mons. Giuseppe Pasini”. Ho risposto di sì e... “Sono papa Francesco”».

www.difesapopolo.it

Sostieni l'attività della Fondazione E. Zancan con una donazione

© 2002-2021 tutti i diritti riservati - Fondazione Emanuela Zancan Onlus - Centro Studi e Ricerca Sociale
via del Seminario, 5/A - 35122 Padova (PD) - Italy
CF e PI 00286760285
nota legale | credits: 4webby.com