Adottare nuovi approcci di welfare

letture: 1905

creato: 05 maggio 2015

TAGS: poverta welfare generativo

Adottare nuovi approcci di welfare, capaci di ristabilire i principi costituzionali di equità e giustizia, oltre le tradizionali politiche di aiuto, è possibile. Si tratta di responsabilizzare gli aiutati nel contribuire al bene proprio e della comunità, valorizzando le proprie capacità. Rigenerando il valore delle risorse investite, a beneficio di tutti. È questa l’idea di base del Rapporto 2014 sulla lotta alla povertà «Welfare generativo. Responsabilizzare, rendere rigenerare» presentato oggi a Ferrara (sala Romagnoli dell’Asp in via Ripagrande, 5. Ore 17,00) dalla Fondazione Emanuela Zancan, il Comune di Ferrara, l’Asp «Centro Servizi alla Persona», l’Istituto Gramsci, e Agire Sociale Centro servizi per il volontariato di Ferrara.

Sono previsti interventi di:

  • Angela Alvisi, Presidente Asp «Centro Servizi alla Persona»
  • Laura Roncagli, Presidente Agire Sociale
  • Tiziano Vecchiato, Direttore Fondazione Zancan
  • Chiara Sapigni, Assessore alla Salute e ai Servizi alla Persona Comune di Ferrara

Coordina: Roberto Cassoli, Istituto Gramsci

Partecipano inoltre:

  • Raffaele Rinaldi, Associazione Viale K
  • Michele Luciani, Caritas Diocesana
  • Gianni Belletti, Comunità Emmaus
  • Roberto Marchetti, Associazione Nadiya

News rss feed

Sostieni l'attività della Fondazione E. Zancan con una donazione

© 2002-2019 tutti i diritti riservati - Fondazione Emanuela Zancan Onlus - Centro Studi e Ricerca Sociale
via del Seminario, 5/A - 35122 Padova (PD) - Italy
CF e PI 00286760285
nota legale | credits: 4webby.com