Mons. Giovanni Nervo e il «Premio internazionale Sant’Antonio»

letture: 5207

creato: 14 novembre 2008

TAGS: valori solidarieta

Il «Premio internazionale Sant'Antonio» è giunto alla sua sesta edizione. È stato istituito nel 1998 dai frati del «Messaggero di sant'Antonio» per celebrare il centenario della loro rivista e ha una cadenza biennale.

Nella complessità del mondo attuale non sempre i modelli che si presentano ai giovani sono raccomandabili, il «Premio Sant'Antonio» intende proporre all'attenzione e all'imitazione dei cittadini idoli alternativi: persone o gruppi che hanno creduto nei valori della carità, della giustizia, della libertà, del rispetto per la vita e la dignità delle persone ecc., che hanno cercato di incarnarli nella loro vita e di promuoverli nelle loro opere.

Il premio è strutturato in quattro sezioni: Solidarietà, Testimonianza, Cinema e Televisione.

Quest'anno sono stati inoltre istituiti due Premi speciali che verranno consegnati a:

  • Ernesto Olivero fondatore e anima del Sermig di Torino e attivatore instancabile dell'Arsenale della pace.
  • Mons. Giovanni Nervo, importante figura del clero della diocesi di Padova, primo presidente della Caritas italiana e presidente onorario della Fondazione E. Zancan onlus.

I premiati per categoria sono:

  • per la Solidarietà Michael e Susan Borden una coppia di americani che vivono nel Wisconsin, che hanno fondato nel 1997 la Saint Anthony of Padua Charitable Trust, che raccoglie fondi per sostenere progetti in risposta ai bisogni primari delle popolazioni più povere che soffrono la fame, le malattie, la mancanza di una casa.
  • per la Testimonianza Gregoire Ahongbonon che nel 1983 ha costituito l'Associazione Saint Camille de Lellis di Bouakè che si occupa dell'assistenza, la cura e il recupero dei malati di mente dei villaggi africani.
  • Per il Cinema, categoria presieduta dal regista Eugenio Cappuccio, vince il film "Gomorra" di Matteo Garrone, che rappresenterà il nostro Paese nella corsa agli Oscar per il miglior film straniero.
  • Per la Televisione, categoria presieduta dal regista Giulio Base vince l'attore Ettore Bassi per la sua interpretazione nel ruolo di san Francesco nella fiction "Chiara e Francesco", prodotta da Lux Vide e Rai Fiction e trasmessa su Rai 1 nell'ottobre 2007.

La cerimonia di premiazione sarà il 14 novembre (ore 21.00) in Basilica del Santo a Padova, la serata è a invito gratuito sino a esaurimento posti.

L'iniziativa organizzata dal «Messaggero di sant'Antonio» in collaborazione con il Comune di Padova e con il sostegno di Antonveneta - Gruppo Montepaschi ha ricevuto l'Alto Patronato della Presidenza della Repubblica.

Per ulteriori informazioni:

Ufficio Stampa Messaggero sant'Antonio: Cristina Sartori tel. 049.8225952-049.8225707, cell. 348.3200109

Email: ufficiostampa@santantonio.org; www.santantonio.org

 

Sostieni l'attività della Fondazione E. Zancan con una donazione

© 2002-2021 tutti i diritti riservati - Fondazione Emanuela Zancan Onlus - Centro Studi e Ricerca Sociale
via del Seminario, 5/A - 35122 Padova (PD) - Italy
CF e PI 00286760285
nota legale | credits: 4webby.com