Progetto INTESYS: definite le sperimentazioni pilota in Italia

letture: 1920

creato: 02 febbraio 2016

TAGS: infanzia poverta

Proseguono i lavori del progetto europeo "INTESYS – Together: Supporting vulnerable children through integrated early childhood services", coordinato dalla Fondazione Re Baldovino del Belgio.  Per l’Italia il progetto - di durata triennale - ha tra i principali promotori alcune fondazioni del network Tfiey Italia: Compagnia di San Paolo di Torino e Fondazione Emanuela Zancan di Padova.

Dopo il primo meeting di dicembre a Bruxelles, oggi un nuovo incontro a Torino con l’obiettivo di sviluppare il terreno comune su cui costruire le azioni pilota in Italia e negli altri paesi coinvolti: Slovenia, Portogallo e Belgio.

Al centro dell’attenzione la formazione integrata degli operatori che – in diversi settori – si occupano di prima infanzia. Dall’incontro è uscito il piano di valutazione (coordinato dalla Fondazione Zancan) e le linee guida per la formazione integrata (coordinato da Issa, International Step by StepAssociation, Paesi Bassi).

Oltre ai partner italiani, Compagnia di San Paolo e Fondazione Zancan, gli altri partner del progetto sono: King Baudouin Foundation (Belgio), Universal Education Foundation (Belgio), VBJK – Innovations in the Early Years (Belgio), International Step by StepAssociation (Paesi Bassi), Calouste Gulbekian Foundation (Portogallo), Aga Khan Foundation (Portogallo), Pedagoski Institut (Slovenia).  A breve inizieranno le azioni sul campo nei diversi paesi e la valutazione dello stato dell’integrazione.

Sostieni l'attività della Fondazione E. Zancan con una donazione

© 2002-2019 tutti i diritti riservati - Fondazione Emanuela Zancan Onlus - Centro Studi e Ricerca Sociale
via del Seminario, 5/A - 35122 Padova (PD) - Italy
CF e PI 00286760285
nota legale | credits: 4webby.com