1.

La Fondazione "E. Zancan" a Civitas

La Fondazione "E. Zancan" sará presente a Civitas dal 6 all'8 maggio con un proprio stand e organizzerá due convegni:

Modelli di welfare municipale: l'apporto degli enti locali alle politiche sociali
Venerdì 6 maggio - Civitas, PadovaFiere, Sala 8A, 16.45-18.45

Il convegno si propone come momento di riflessione su diversi temi: i piani di zona, la programmazione integrata, gli osservatori locali di welfare, la continuitá assistenziale, l'equitá ai servizi nell'accesso e la tutela dei soggetti deboli, frontiere di sperimentazione come le societá della salute.
Un'occasione per conoscere esperienze e dare risposta ad alcune domande: come realizzare un welfare municipale di qualitá? Quale apporto possono dare gli enti locali alle politiche sociali?

Interverranno: Gualtiero Angelini, Dirigente del Settore socio-assistenziale del Comune di Cittá di Castello; Alberto Brambilla, Sindaco di Feltre; Maria Giovanna Cuccuru, Assessore alla Sanitá, alle Politiche sociali e per l'integrazione, all'Immigrazione del Comune di Ferrara; Claudio Signori, Dirigente dei Servizio Marginalitá e Inclusione sociale del Comune di Firenze; Claudio Sinigaglia, Vice Sindaco di Padova, Assessore ai Servizi sociali, Servizi sportivi e impianti sportivi e Manifestazioni sportive; Michelangelo Caiolfa, Societá della salute, Pisa; Graziano Delrio, sindaco di Reggio Emilia, e AnnaMaria Fabbi, Dirigente dei Servizi sociali di sostegno per bambini adolescenti e famiglie del Comune di Reggio Emilia.
Coordina: Maurizio Giordano, Fondazione "E. Zancan" e presidente Uneba

Strategie regionali per innovare e qualificare i sistemi di welfare
Sabato 7 maggio - Civitas, PadovaFiere, Sala 7B, 11.45 - 13.45

Un incontro tra Regioni per confrontarsi su come stanno cambiando i sistemi di welfare dopo la modifica al titolo V della Costituzione.
Il dibattito affronterá i temi della cittadinanza sociale, delle scelte legislative, del servizio civile nei sistemi regionali di welfare, di una programmazione basata sull'analisi dei bisogni, dell'integrazione sociosanitaria, dei livelli essenziali di assistenza.
Verrá presentata una proposta di nuova Classificazione dei servizi e degli interventi sociali.

Interverranno: Lorenzo Bontempo, Dirigente del settore Servizi sociali della Regione Abruzzo; Rosanna Romano, dirigente del Settore Fasce Deboli della Regione Campania; Gianluca Borghi, Assessore alle Politiche sociali, Immigrazione, Progetto giovani, Cooperazione internazionale della Regione Emilia-Romagna; Giovanni Santarelli, Responsabile del servizio Servizi sociali della Regione Marche; Paolo Demuru, Funzionario dell'Assessorato di Igiene, Sanitá e assistenza sociale, Regione Sardegna; Giovanna Faenzi, Dirigente Regione Toscana, Direzione generale Diritto alla salute e politiche di solidarietá; Lorenzo Rampazzo, Dirigente del Servizio Prevenzione delle Devianze della Regione Veneto.
Coordina: Tiziano Vecchiato, direttore Fondazione "E. Zancan
3.

Convegno: "Ritornano le disuguaglianze. Nuove sfide per i diritti, lo sviluppo, la democrazia"

La Fondazione "E. Zancan" assieme all'Associazione Cattolica Lavoratori Italiani (ACLI), il Coordinamento Nazionale delle Comunitá di Accoglienza (CNCA), Il Coordinamento Veneto di Accoglienza (CVA) e il progetto Mondo, Movimento Laici America Latina (MLAL) ha promosso il convegno "Ritornano le disuguaglianze. Nuove sfide per i diritti, lo sviluppo, la democrazia. Per un sistema di welfare locali capace di dare futuro al Veneto" che si é tenuto il 2 marzo a Padova presso Palazzo Moroni.
Sono stati affrontati i seguenti temi:
1. I bilanci comunali e le politiche locali (Leonardo Domenici)
2. L'apporto degli enti locali al rinnovamento delle politiche sociali (Tiziano Vecchiato )
3. Immigrazione, cooperazione internazionale e welfare locali (Giorgio Gabanizza)
4. Investimenti ed efficienza al posto dei tagli: le buone prassi locali (Luigi Dalla Via)
4.

Ultima pubblicazione: "La valutazione degli outcome in geriatria"

Il volume, curato da Maria Bezze, Tiziano Vecchiato e Diego De Leo, approfondisce le conoscenze oggi disponibili relative agli outcome in geriatria, le prospettive di ricerca in contesti reali (e non soltanto sperimentali), il ruolo e le potenzialitá di un lavoro professionale e interprofessionale più capace di produrre e verificare la propria efficacia. Evidenzia inoltre come la valutazione di outcome favorisca non soltanto un migliore esercizio delle proprie responsabilitá tecnico-professionali, ma anche un più diretto collegamento con le responsabilitá etiche, nel dare il meglio per promuovere il raggiungimento dei benefici di salute possibile, anche nella fase conclusiva della vita. I diversi contributi che compongono il volume si prefiggono l'obiettivo di contribuire al passaggio da una cultura ancora orientata ai processi e alle procedure verso una cultura più decisamente orientata all'outcome e alla sua sistematica valutazione, per sapere se gli interventi sono efficaci e appropriati, per monitorare le performances con strumenti adeguati, per valutare se le risorse disponibili sono state utilizzate correttamente.
Per questo la valutazione di efficacia va sviluppata e promossa, facilitando un più qualificato e responsabile utilizzo delle conoscenze disponibili e una migliore capacitá di decisione clinica e strategica, a vantaggio delle persone e di quanti si prendono cura di loro.

Contenuti del volume:

Presentazione (Marco Trabucchi e Tiziano Vecchiato)
La valutazione degli outcome degli interventi con persone anziane affette da depressione: aspetti teorici e prospettive future (Diego De Leo)
La valutazione degli outcome in geriatria (Tiziano Vecchiato)
Outcomes in anziani con problemi di salute mentale (Alistar Burns)
La depressione dell'anziano: profili assistenziali, soluzioni interprofessionali, indicatori di efficacia (Maria Bezze, Marirosa Dello Buono, Diego De Leo, Tiziano Vecchiato)
Analisi dei percorsi assistenziali per anziani depressi (Marirosa Dello Buono, Tiziano Vecchiato )
Strategie di ricerca e formazione per promuovere la valutazione di outcome in geriatria (Maria Lia Lunardelli)
Il ricovero dell'anziano in psichiatria (Lorenzo Gasperi)
Il progetto ortogeriatrico di Ferrara (Fernando Anzivino e altri)
La valutazione degli outcome in soggetti con disturbi della sfera cognitiva (Antonio Bavazzano, Donatella Calvani, Ilaria Carobbi, Cecilia Lombardi, Antonio Mitidieri Costanza)
La relazione fra la persona anziana e chi le dá cura: come decide l'outcome dell'intervento terapeutico (Elisa Pajusco)
Aspettative e soddisfazione dell'utente come covariabili d'outcome di un servizio psichiatrico (Francesco Sessa, Valeria Franzoi, S. Piccoli, Antoniono Formica, Giulia Perini)
Un nuovo strumento per la valutazione del bisogno: l'Indice di copertura assistenziale (Alessandro Pompei e altri)
2.

Martedì culturali

Anche quest'anno si propongono i "Martedì culturali": pomeriggi di incontro e confronto sui temi della tutela dei soggetti deboli, dei diritti e dei doveri sociali, della promozione della cittadinanza solidale. Si tratta di momenti di confronto di esperienze, di analisi delle tendenze in atto, di valutazione delle politiche sociali e sanitarie e di un'occasione per diffondere i risultati di ricerche, seminari di studio, sperimentazioni realizzati dalla Fondazione "E. Zancan" in diverse Regioni italiane.
Nel mese di maggio sono previsti 4 "Martedì culturali":

Il pronto intervento sociale: dagli auspici alle soluzioni praticabili
10 maggio
Interventi di: Angelo Lippi, docente di organizzazione dei servizi sociali Universitá di Siena; Elena Innocenti, ricercatrice Fondazione «E. Zancan»; Lorena Paganelli, funzionario Regione Toscana, direzione generale diritto alla salute e politiche di solidarietá; Maria Teresa Tavassi, "La Lucerna" laboratorio interculturale, Roma
Coordina: Giovanni Nervo, presidente onorario Fondazione «E. Zancan»

L'integrazione degli immigrati nelle scuole dopo la riforma scolastica
17 maggio
Interventi di: Graziella Favaro, pedagogista Centro "Come", Milano e responsabile scientifico Sezione "Educazione interculturale" Indire (Miur); Pierluigi Brombo, responsabile immigrazione e asilo Comitato Economico e Sociale Europeo Bruxelles Belgio; Marco Ferrero, docente master immigrazione Laboratorio immigrazione Universitá di Venezia; Edlira Ciftja, coordinatore di servizi di rete informaimmigrati, Belluno
Coordina: Giovanni Nervo, presidente onorario Fondazione «E. Zancan»

La povertá a livello locale e regionale: come conoscerla e come affrontarla
24 maggio
Interventi di: Giovanni Sarpellon, docente Universitá di Venezia; Maria Bezze, ricercatrice Fondazione «E. Zancan»; Alessandro Castegnaro, sociologo, capo redattore "Studi Zancan"; Giovanna Faenzi, dirigente Regione Toscana; Dino Pistolato, direttore Caritas di Venezia
Coordina: Giuseppe Pasini, presidente Fondazione «E. Zancan»

Accreditamento, qualitá dei servizi, tutela dei diritti delle persone più deboli
31 maggio
Interventi di: Andrea De Conno, responsabile ufficio di piano Societá della Salute, Pisa; Elena Ferioli, professore associato Scuola Sup. S. Anna di studi universitari e di perfezionamento, Pisa; Gianmaria Gioga, coordinatore di progetti Fondazione «E. Zancan»; Alessandro Pompei, docente Universitá di Verona
Coordina: Tiziano Vecchiato, direttore scientifico Fondazione «E. Zancan»

Newsletters

Sostieni l'attività della Fondazione E. Zancan con una donazione

© 2002-2019 tutti i diritti riservati - Fondazione Emanuela Zancan Onlus - Centro Studi e Ricerca Sociale
via del Seminario, 5/A - 35122 Padova (PD) - Italy
CF e PI 00286760285
nota legale | credits: 4webby.com